SITO: Castello di Grumello

FACEBOOK: Castello di Grumello

INSTAGRAM: Castello di Grumello

MAIL: castellodigrumello@gmail.com

L’inizio della costruzione del Castello di Grumello risale al XIII secolo. Nel 1319 il Cardinale Guglielmo Longo acquista la proprietà ed è in quel periodo che, con tutta probabilità, il Castello sarà dotato di una vera cinta muraria a protezione della preesistente torre fortificata. Nei due secoli seguenti la struttura conosce un periodo di abbandono, interrotto da una permanenza al Castello di Bartolomeo Colleoni, che lo utilizzò come base per controllare il territorio circostante. Nei secoli successivi la proprietà passò di mano a grandi famiglie: i Suardi, i Marchesi del Carretto, i Gonzaga di Vescovado. I secoli XVIII e XIX hanno definito l’attuale aspetto di grande magione fortificata, pur conservandone la parte medievale di Torre e Scuderie. Venne poi aggiunta la piccola Cappella privata e la facciata venne modificata.

Dal 1953 il Castello è di proprietà della famiglia Reschigna Kettlitz. La proprietà comprende anche una tenuta vitivinicola di circa 20 ettari da cui la produzione di vini di qualità. L’attuale proprietaria ha aperto il Castello al pubblico facendolo diventare un luogo di incontro molto frequentato dove organizzare mostre, concerti, presentazioni artistiche e letterarie, degustazioni ed eventi privati. La visita comprende sia gli esterni del Castello (cappella privata, torre medievale) che i saloni interni, per terminare con la visita alle Cantine e una degustazione di un Valcalepio Bianco DOC e un Valcalepio Rosso DOC. Si può usufruire del posteggio gratuito di proprietà della Tenuta.

Initial construction of Grumello Castle dates back to the 13th century. In 1319, Cardinal Guglielmo Longo acquired the property, and it was at that time that the castle was believed to have been fortified with defensive walls to protect the pre-existing watch tower. During the following two centuries, the estate suffered a time of great neglect and abandonment, interrupted only by the period when commander Bartolomeo Colleoni resided at the Castle, using it as a base to control the surrounding territory. Over the next few hundred years, the Tenuta was possessed by a number of very important names, including the Suardi family, the Marquises Del Carretto and members of the Gonzaga di Vescovado line. The 18th and 19th centuries established the Castle’s current appearance as a grand fortified mansion, while still preserving the medieval sections of the Tower and Stables. A small private Chapel was added and the façade was renovated.

Since 1953, the residence has been owned by the Reschigna Kettlitz family. The property also includes a wine-growing estate of circa 20 hectares which produces high quality wines. The owners have opened the Castle to the public, making it a popular meeting place to host exhibitions, concerts, artistic and literary presentations, wine tastings and private events. The guided tour includes a visit of both the exterior of the Castle (including the private chapel and medieval tower) and the interior rooms, and culminates is the discovery of the wine cellars and a complimentary tasting of the Valcalepio Bianco DOC and the Valcalepio Rosso DOC red and white wines. Onsite parking is freely available.