SITO: Castello di Grumello

FACEBOOK: Castello di Grumello

INSTAGRAM: Castello di Grumello

MAIL: castellodigrumello@gmail.com

L’inizio della costruzione del Castello di Grumello risale al XIII secolo. Nel 1319 il Cardinale Guglielmo Longo acquista la proprietà ed è in quel periodo che, con tutta probabilità, il Castello sarà dotato di una vera cinta muraria a protezione della preesistente torre fortificata. Nei due secoli seguenti la struttura conosce un periodo di abbandono, interrotto da una permanenza al Castello di Bartolomeo Colleoni, che lo utilizzò come base per controllare il territorio circostante. Nei secoli successivi la proprietà passò di mano a grandi famiglie: i Suardi, i Marchesi del Carretto, i Gonzaga di Vescovado. I secoli XVIII e XIX hanno definito l’attuale aspetto di grande magione fortificata, pur conservandone la parte medievale di Torre e Scuderie. Venne poi aggiunta la piccola Cappella privata e la facciata venne modificata. Dal 1953 il Castello è di proprietà della famiglia Reschigna Kettlitz. La proprietà comprende anche una tenuta vitivinicola di circa 20 ettari da cui la produzione di vini di qualità. L’attuale proprietaria ha aperto il Castello al pubblico facendolo diventare un luogo di incontro molto frequentato dove organizzare mostre, concerti, presentazioni artistiche e letterarie, degustazioni ed eventi privati. La visita comprende sia gli esterni del Castello (cappella privata, torre medievale) che i saloni interni, per terminare con la visita alle Cantine e una degustazione di un Valcalepio Bianco DOC e un Valcalepio Rosso DOC. Si può usufruire del posteggio gratuito di proprietà della Tenuta.